Internship Program

A unique opportunity for law students to engage with employment law

ISEALS for international students

Supporting students' work rights

COVID-19 Q&As

Q&A resources about workers' rights in COVID-19

Newsletter signup

For regular employment law updates from JobWatch

Open Menu Close Menu

I vostri diritti sul lavoro

Scarica

Dichiarazione liberatoria: Queste informazioni sono di natura generale e non sostituiscono la consulenza da parte di un professionista legale. Dovreste richiedere una consulenza legale da parte di un avvocato specificatamente per la vostra situazione personale, prima di agire sulla base di queste informazioni.

I vostri Diritti sul Lavoro

In qualità di lavoratori dipendenti, avete diritti riconosciuti dalla legge in Australia. Indipendentemente dal vostro Paese di nascita o dalla lingua che parlate, in qualità di lavoratori dipendenti siete protetti dalle leggi australiane sull'occupazione.

Questo opuscolo fornisce maggiori informazioni sui vostri diritti lavorativi. Per ulteriori informazioni legali e supporto per i vostri diritti sul lavoro, potete contattare il servizio telefonico JobWatch Telephone Information Service.

  • 1800 331 617 (Aree regionali di VIC, QLD, TAS)
  • (03) 9662 1933 (Area metropolitana di Melbourne)

Se avete bisogno di supporto linguistico telefonico, possiamo organizzare un interprete tramite il Servizio di traduzione e interpretariato (TIS National).

Come funziona il lavoro dipendente

Lavoratori dipendenti

Un lavoratore dipendente lavora per l’azienda di qualcun altro. L’azienda decide come, dove e quando svolgete il vostro lavoro, e corrisponde un salario per il lavoro che fate.

Ci sono due tipologie diverse di lavoratori dipendenti: i lavoratori permanenti e i lavoratori temporanei o occasionali.

I dipendenti permanenti ottengono benefici come congedi retribuiti, stabilità del lavoro e protezione contro la perdita dello stesso. I dipendenti occasionali ottengono benefici come salari più alti e flessibilità di rifiutare i turni offerti.

In alcune circostanze c’è la possibilità che un dipendente occasionale possa diventare permanente dopo 12 mesi di lavoro. Questa conversione contrattuale si chiama casual conversion (conversione da impiego occasionale).

Liberi professionisti

Un libero professionista viene assunto per il servizio che offre. Questi lavoratori di solito possiedono un ABN e sono pagati dietro presentazione di fattura, invece di percepire uno stipendio.

Un esempio di libero professionista è un idraulico che viene assunto per completare un lavoro. Una volta che quel lavoro è completato, il libero professionista è libero di accettare altri lavori e non deve continuare la sua prestazione con il datore di lavoro.

Appalto fittizio

Per evitare di concedere ai lavoratori i loro pieni benefici occupazionali, alcuni datori di lavoro dichiarano che i lavoratori sono liberi professionisti e non dipendenti. Questa pratica viene chiamata appalto fittizio.

Se ritenete di essere dei dipendenti e non dei liberi professionisti, potrete richiedere i benefici che vi spettano. Avete fino a 6 anni per presentare un ricorso per ciò che non è stato retribuito.

Contratti di lavoro

Molte persone pensano che i contratti di lavoro debbano essere messi per iscritto. Ma ciò non è vero. Un contratto di lavoro può essere verbale.

È importante che in caso di contratto di lavoro per iscritto, non lo firmiate se non avete ben compreso cosa c’è scritto. Richiedete una consulenza legale prima di firmare qualsiasi cosa.

Talvolta le vostre condizioni di lavoro potrebbero cambiare: potreste ricevere una promozione, essere spostati/e di sede, o il vostro orario potrebbe cambiare. Qualsiasi proposta di modifica dei termini del vostro contratto deve essere prima discussa con voi. Il vostro contratto non può essere modificato legalmente senza il vostro accordo.  Avete il diritto di rifiutare i cambiamenti proposti.

Ricevere la paga

Lavoro di prova non retribuito

Avete il diritto di essere pagati/e per tutto il lavoro che svolgete – incluso il lavoro di prova durante il quale voi e il datore di lavoro verificate che siate adatti/e al ruolo.

Il lavoro di prova potrebbe essere di un’ora, una settimana o un mese – in qualsiasi caso questo periodo dovrà essere retribuito. È illegale che il datore di lavoro non vi paghi per questo lavoro.  Avete fino a 6 anni per presentare un ricorso per i salari non retribuiti.

Lavoro in nero (cash-in-hand)

Il lavoro in nero avviene quando non vi è una prova ufficiale del lavoro che svolgete. Potreste essere pagati/e in contanti o tramite bonifico bancario, ma il vostro impiego rimane irregolare. Alcuni datori di lavoro lo fanno per evitare di pagare le tasse o la previdenza sociale. Questa pratica è illegale.

Il problema di molti lavori in nero è che i vostri diritti lavorativi potrebbero non essere rispettati dal datore di lavoro, perché non c’è una registrazione ufficiale del lavoro che svolgete.

Se avete un lavoro in nero, dovreste cercare di tenere traccia dell’impiego che svolgete, compresi i giorni lavorativi, la durata e qualsiasi messaggio di testo o e-mail che ricevete. Il Fair Work Ombudsman offre una app chiamata ‘Record my Hours’ https://www.fairwork.gov.au/tools-and-resources/record-my-hours-app che potete usare. Dovrete anche presentare una dichiarazione dei redditi all’Australian Tax Office alla fine di ogni anno finanziario.

Retribuzione

Se avete più di 18 anni, il vostro salario non dovrà essere più basso del salario minimo nazionale australiano.

Potrete però ricevere un salario più alto del salario minimo.  Alcune categorie lavorative possono offrire livelli retributivi più alti o diversi, a seconda dei giorni e delle ore di lavoro, poiché aderiscono a contratti collettivi o ad accordi aziendali.

Per conoscere il vostro livello salariale, contattate il Fair Work Ombudsman (difensore civico per l’impiego).

Superannuation – Super (Fondo previdenziale)

I datori di lavoro devono versare il 10% del vostro salario in un fondo previdenziale per il vostro pensionamento. Il pagamento dei contributi pensionistici potrebbe essere in aggiunta al vostro salario, oppure come parte di esso – ciò viene di solito specificato nel vostro contratto, I contributi per la super versati dal datore di lavoro dovrebbero essere elencati nelle buste paga che ricevete.

Ci sono alcune eccezioni ai contributi per la super – ad esempio, alcuni liberi professionisti o dipendenti minorenni potrebbero non riceverla. Anche gli straordinari e le altre indennità salariali possono essere esclusi dal calcolo del 10%.

Se il vostro datore di lavoro non paga la vostra Super, o non ne paga abbastanza, potrete contattare l’Australian Tax Office (l’ufficio del fisco).

Durante l'impiego

Il diritto ai congedi

I dipendenti permanenti hanno diritto a diversi tipi di congedo dal lavoro retribuito, tra cui:

  • Annual leave (Congedo annuale)
  • Personal or carer’s leave (Congedo personale o per badanti)
  • Compassionate leave (Congedo per motivi compassionevoli)

I dipendenti occasionali hanno diritto al congedo per motivi compassionevoli non retribuito.

Per fare richiesta di congedo e comprendere i vostri diritti, controllate il vostro contratto, il contratto collettivo o l’accordo aziendale, e la politica aziendale relativa ai congedi.

Ci sono altri tipi di congedo disponibili, tra cui il congedo per violenza familiare e domestica, il congedo per servizi alla comunità e il congedo per anzianità di servizio.

Discriminazione

Le leggi australiane proteggono i lavoratori da abusi o trattamento iniquo basati su:

  • Razza o nazionalità
  • Età
  • Genere
  • Orientamento sessuale
  • Religione o credo politico
  • Stato di genitore o badante
  • Stato di gravidanza o di allattamento

La discriminazione può essere diretta – ad esempio, potreste venire a sapere che non avete ottenuto un lavoro per cui avete fatto domanda perché al datore di lavoro non piaceva il vostro accento.

La discriminazione può anche essere indiretta – ad esempio, il datore di lavoro può insistere irragionevolmente su orari di lavoro inflessibili difficili da osservare per persone con responsabilità di assistenza.

Se siete stati/e discriminati/e, potrete fare una richiesta di risarcimento tramite l’autorità contro le discriminazioni del vostro Stato, o con la Commissione Australiana per i Diritti Umani (Australian Human Rights Commission).

Se siete stati/e discriminati/e e perdete il vostro lavoro a causa della discriminazione, potrete fare un ricorso per licenziamento senza giusta causa oppure una General Protections Dispute – Termination claim con la Fair Work Commission entro 21 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro. Se avete successo, potreste riottenere il vostro lavoro o essere risarciti/e per la vostra perdita.

Mobbing

Il mobbing sul posto di lavoro non è mai accettabile. Se siete stati/e vittima di mobbing sul lavoro a causa delle parole o delle azioni di qualcuno e la vostra salute e sicurezza sono a rischio, potrete:

  • Segnalare l’episodio di mobbing al vostro manager o al personale di pertinenza
  • Richiedere un ordine di cessazione di mobbing alla Fair Work Commission
  • Sporgere denuncia alla polizia
  • Fare una segnalazione a WorkSafe
  • Presentare una richiesta di risarcimento per infortunio sul lavoro
  • Presentare un ricorso per discriminazione (si veda sopra)

È importante richiedere una consulenza legale prima di decidere cosa fare.

Cessazione del rapporto di lavoro

Lasciare il lavoro

Molti contratti di lavoro prevedono periodi minimi di preavviso, normalmente tra le due e le quattro settimane. Di solito trovate queste informazioni nel vostro contratto, nel contratto collettivo, oppure nell’accordo aziendale.

Se volete dimettervi dal vostro impiego, dovrete assicurarvi di fornire il periodo minimo di preavviso al vostro datore di lavoro, altrimenti potrebbero farvi causa per violazione contrattuale.

Quando lasciate un lavoro in qualità di dipendente a tempo indeterminato, le vostre spettanze dovranno essere liquidate nell’ultima busta paga, compresi i congedi residui.

Lincenziamento senza giusta causa

Non è accettabile perdere il proprio lavoro in un modo che sia inclemente, iniquo o irragionevole. Questo potrebbe includere cose come:

  • Assenza di una motivazione
  • Mancanza di avvertimento per il miglioramento delle proprie prestazioni lavorative
  • Il datore di lavoro ha violato le leggi sull’occupazione

Se una situazione analoga si applica al vostro caso, potrete presentare ricorso per lincenziamento senza giusta causa a Fair Work Commission entro 21 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro. Se avete successo, potreste riottenere il vostro lavoro o essere risarciti/e per la vostra perdita.

Licenziamento per esubero

Talvolta, alcuni impieghi possono essere considerati in esubero a causa di cambiamenti all’interno dell’azienda. Un licenziamento per esubero avviene quando il vostro impiego (cioè la figura professionale, il salario, le ore di lavoro, la posizione e i compiti) non esiste più.

Se vi viene comunicato che il vostro impiego è in esubero, ma il vostro lavoro esiste ancora, o che siete stati/e assegnati/e ad un altro ruolo nella stessa azienda, o il datore di lavoro non ha seguito il processo di consultazione pertinente, potreste fare ricorso per licenziamento senza giusta causa.

Se un dipendente permanente viene licenziato/a, può avere diritto all’indennità di licenziamento. Si tratta di un minimo di quattro settimane di paga dopo un anno di lavoro, o di più a seconda di quanto tempo siete stati/e impiegati/e, del vostro contratto, del contratto collettivo o dell’accordo aziendale.

Contatti Utili

In questo opuscolo, abbiamo elencato una serie di organizzazioni che possono aiutarvi. I recapiti per queste organizzazioni sono elencati qui sotto.

Servizio d’informazione telefonico gratuito e confidenziale di JobWatch
T: (03) 9662 1933 (area metropolitana di Melbourne), 1800 331 617 (Aree regionali di Vic, Qld, Tas)
W: jobwatch.org.au

Fair Work Ombudsman (Difensore civico per l’impiego)
T:
13 13 94
W:
fairwork.gov.au

Fair Work Commission (Commissione per l’equità del lavoro)
T:
1300 799 675
W: fwc.gov.au

Australian Tax Office (Ufficio delle imposte australiano)
T:
13 28 61
W: ato.gov.au

Australian Human Rights Commission (Commissione australiana per i diritti umani)
T:
1300 656 419
W:
humanrights.gov.au

Scarica

Sign up for our newsletter

Copyright © 2022 All Rights Reserved

JobWatch acknowledges and is grateful for the financial and other support it has received from our supporters.
JobWatch acknowledges the Aboriginal and Torres Strait Islander peoples of this nation. We acknowledge the traditional custodians of the lands on which we are located and where we conduct our business. We pay our respects to ancestors, and Elders, past, present and emerging.